globalnin

Bluehost coupon code india

godaddy discount coupon india

Pizzahut buy one get one

Home / Statuto / Statuto Gruppo Modellistico Sestese

Statuto Gruppo Modellistico Sestese

GRUPPO MODELLISTICO SESTESE

G.M.S.

Sesto S. Giovanni (Milano)

Via XX Settembre, 90

STATUTO SOCIALE

CAPO PRIMO – Costituzione e Scopi del Gruppo – GMS

Art. 1 E’ costituito, con sede in Sesto S, Giovanni (Milano), il GRUPPO MODELLISTICO SESTESE – G.M.S.- esso è una libera associazione di persone senza scopo di lucro (ONLUS), con le finalità culturale e sportiva di:

  1. sviluppare, coordinare e perfezionare l’attività modellistica in genere;

  1. promuovere riunioni di dilettanti, professionisti, artigiani ed amatori del modellismo favorendo l’incontro dei modellisti per uno scambio reciproco di esperienze;

  1. raccogliere e mettere a disposizione dei soci: testi studi, disegni e tutto quanto possa essere di ausilio ai soci per la costruzione di modelli;

  1. allestire presso la sede o in altri locali adatti tutto il materiale occorrente per la prova dei modelli motorizzati (auto-piste per l’automodellismo, tracciati ferroviari per il fermodellismo, etc.); allestire presso la sede una mostra permanente per l’esposizione dei modelli costruiti dai soci e dai simpatizzanti;

  1. istituire corsi teorico – pratici per lo studio della costruzione di modelli;

  1. partecipare e promuovere concorsi, mostre e manifestazioni a carattere cittadino, nazionale ed internazionale;

  1. promuovere e favorire il modellismo fra i giovani organizzando mostre, manifestazioni e concorsi adatti alle possibilità costruttive dei ragazzi d’ambo i sessi, intendendo quale modello ogni opera che, realizzata anche con parti parzialmente o totalmente pre-costruite, abbia impegnato in qualche modo lo spirito creativo dei giovani;

  1. promuovere e favorire il collezionismo di modelli anche se non fabbricati dai soci, ma acquistati pronti, intendendo il collezionismo di questi modelli come uno dei tanti modi per far conoscere il modellismo;

  1. stabilire dei rapporti con tutte le consimili associazioni nazionali o estere per favorire anche in questo modo lo sviluppo ed il perfezionamento dell’attività modellistica.

CAPO SECONDO – Soci

Art. 2 Il Gruppo Modellistico Sestese si compone dei Soci Onorari, Soci Sostenitori, Soci effettivi.

Art. 3 I soci Onorari sono coloro che per la loro condotta e per le loro opere o speciali benemerenze abbiamo efficacemente contribuito allo sviluppo del modellismo in genere.

I soci sostenitori sono colore che con donazioni, versamenti di contributi o liberalità di ogni genere danno incremento al patrimonio del G.M.S.

Tanto i Soci Onorari quanto i Soci Sostenitori possono essere, oltre che persone fisiche, anche Ditte, Enti o Associazioni. In questo caso, la tessera sociale sarà intestata all’Ente, Ditta o Associazione. Nei riguardi del G.M.S. gli Enti, Ditte o Associazioni s’intenderanno rappresentati dal loro rispettivo capo o da persona espressamente delegata.

I Soci Effettivi sono coloro che versano la loro quota annuale, intendendosi per Soci effettivi anche coloro che, pur non praticando il modellismo, vogliano associarsi al G.M.S. perché simpatizzano per l’attività del Gruppo.

Per associarsi al G.M.S. non ci sono limiti di età. Per gli inferiori ad anni 18 verranno stabilite quote ridotte.

Art. 4 L’acquisto e la conservazione della qualità di socio sono subordinate al regolare pagamento delle quote annuali. Le domande di ammissione devono essere presentate dagli interessati presso la sede e devono essere deliberate dal Consiglio Direttivo (Consiglio Direttivo). Il socio che sarà ammesso è vincolato al G.M.S. per la durata di un anno,intendendosi come anno il periodo di 12 mesi da Gennaio a Dicembre. Tale vincolo si intende tacitamente rinnovato di anno in anno, qualora il socio non presenti dimissioni scritte entro la fine dell’anno solare.

Previo parere favorevole del Consiglio Direttivo ed impegno del socio a dare comunque la precedenza all’attività del G.M.S., è compatibile l’attività del socio anche presso altri gruppi o associazioni di modellisti.

In caso di gare, mostre, concorsi o altre manifestazioni deciderà di volta in volta il Consiglio Direttivo.

Art 5 Il recesso dei soci ed i motivi di esclusione sono regolati dall’Art.24 del Codice Civile. La morosità del socio sospende lo stesso da ogni diritto verso il G.M.S. pur restando vincolato per gli obblighi che ha contratto verso il G.M.S. stesso.

Art. 6 Le quote sociali sono fissate annualmente dal Consiglio Direttivo sulla scorta dei bilanci consuntivo e preventivo.

Art. 7 Il socio ha diritto a partecipare a tutte le manifestazioni del G.M.S..

CAPO TERZO – Sezioni di Specializzazione

Art. 8 Per lo sviluppo e lo svolgimento dell’attività del G.M.S. verranno costituite delle sezioni di specializzazione modellistica. In particolare verranno costituite le seguenti sezioni: fermodellismo, aeromodellismo, navalmodellismo, automodellismo, fantasy, figurini, diorama, modellismo generico.

Qualora dovessero sorgere delle specializzazioni specifiche di altro genere verranno costituite anche altre sezioni.

Se il Consiglio Direttivo ne ravvisa la necessità, le sezioni sono rette da un Comitato di Sezione, composto da un Capo – Sezione, e ove occorra anche da un Segretario di Sezione. Questi due membri sono eletti dal Consiglio Direttivo su segnalazione dei soci appartenenti alla sezione. Il Capo – Sezione, anche se non si tratti di Consigliere, fa parte del Consiglio Direttivo, ma senza diritto di voto.

Art. 9 Le sezioni non hanno alcuna veste giuridica e sono costituite all’interno del G.M.S. con il solo scopo di sviluppare le specializzazioni. Le sezioni possono svolgere la loro attività indipendentemente dalle altre sezioni, purché detta attività non sia in contrasto con l’attività generale, le finalità e gli scopi del G.M.S..

CAPO QUARTO – Patrimonio

Art. 10 Il patrimonio del G.M.S. è costituito da:

  1. le quote di adesione ed iscrizione dei soci

  1. da eventuali contributi statali o di Enti pubblici

  1. da donazioni, liberalità di qualsiasi natura che dovessero pervenire al G.M.S. per qualunque titolo e dalle eventuali conseguenti rendite.

In occasione della Assemblea Generale Ordinaria, verrà redatto e sottoposto ad approvazione il rendiconto della gestione dell’anno scaduto.

E’ tassativamente vietato distribuire avanzi di gestione, fondi, riserve durante la vita della Associazione.

CAPO QUINTO – Organi Sociali

Art. 11 Il G.M.S. è retto dai seguenti organi: ASSEMBLEA GENERALE e CONSIGLIO DIRETTIVO.

Art. 12 L’Assemblea Generale dei soci viene convocata e funziona secondo le norme del Codice Civile ed è convocata una volta all’anno e ogni qualvolta il Consiglio Direttivo ne ravvisi la necessità.

Deve essere inoltre convocata qualora almeno un quinto dei soci ne faccia richiesta scritta, motivata e firmata.

All’Assemblea possono partecipare, con uguale diritto di voto, tutti i soci effettivi in regola con il pagamento delle quote sociali. I soci onorari ed i soci sostenitori partecipano all’Assemblea con gli stessi diritti dei soci effettivi.

E’ di competenza dell’Assemblea la nomina del Consiglio Direttivo (elezione dei consiglieri), l’approvazione dei bilanci consuntivi e preventivi, le modifiche allo Statuto Sociale e l’approvazione o meno di ogni argomento che, debitamente iscritto all’ordine del giorno, sia stato proposto dal Consiglio Direttivo o dai singoli Soci.

L’Assemblea deve essere convocata con un preavviso di almeno 15 giorni e sarà valida in prima convocazione se saranno presenti almeno la metà dei soci più uno, in seconda convocazione con qualunque numero di soci presenti.

Le deliberazioni sono prese con la maggioranza assoluta dei presenti, salvo le deliberazioni concernenti le modifiche allo statuto, per le quali occorre il consenso di almeno due terzi dei presenti. I soci

possono delegare un altro socio a rappresentarli, però ogni socio non potrà avere più di due deleghe che, debitamente firmate, vanno consegnate al Presidente dell’Assemblea che considererà presenti i soci che si sono fatti rappresentare da altro socio.

Art. 13 Il Consiglio Direttivo viene eletto dall’Assemblea Generale convocata in seduta ordinaria ed è composto da almeno sette membri. I Consiglieri eletti scelgono ed eleggono i Consiglieri che svolgeranno il ruolo di Presidente del G.M.S., di Vice – Presidente e di Segretario del Gruppo.

Fanno parte del Consiglio Direttivo, ma senza diritto di voto, anche i Capi – Sezione (vedi Art. 8).

Il presidente ha la firma sociale G.M.S. e la rappresentanza legale di fronte ai terzi ed in giudizio. Tutti gli atti devono portare la firma del Presidente. Il Presidente può delegare tutti o parte dei suoi poteri al Vice – Presidente o ad altri membri del Consiglio Direttivo. In caso di effettivo impedimento del Presidente, il Vice – Presidente assume provvisoriamente i poteri della presidenza.

Il Consiglio Direttivo è l’organo che provvede alla esecuzione delle delibere della Assemblea. Le delibere del Consiglio Direttivo sono valide quando vi sia la presenza della metà più uno dei Consiglieri.

Il Consiglio Direttivo dovrà riunirsi almeno quattro volte all’anno in seduta ordinaria ed in seduta straordinaria su semplice richiesta del Presidente o di un terzo dei consiglieri.

I Consiglieri durano in carica due anni, sono rieleggibili e prestano la loro opera gratuitamente.

Il segretario del Consiglio Direttivo funziona anche da segretario durante le sedute del Consiglio.

Art.14 Il Gruppo Modellistico Sestese si estinguerà solo per deliberazione dell’Assemblea Generale che determinerà sulla liquidazione ed assegnazione delle eventuali attività del G.M.S.

CAPO SESTO – Responsabilità e Disposizioni Varie

Art.15 Per i soci in età minorile, l’ammissione degli stessi al G.M.S. è condizionata al consenso dei genitori o da chi ne fa le veci. In questo caso il genitore o chi per esso si assume la responsabilità delle azioni del minore e solleva da ogni responsabilità il G.M.S. per danni a cose di proprietà del minore o per danni alla persona del minore stesso che si dovessero verificare al minore nella sua qualità di socio.

Il socio solleva da ogni responsabilità gli Enti, le Associazioni o le persone che dovessero ospitare attività di qualsiasi genere del G.M.S.. In particolare, il G.M.S. avviserà sempre che declina ogni responsabilità per danni al pubblico presente alle manifestazioni organizzate dal G.M.S. o per danni a persone estranee al G.M.S. che si accompagnassero ad un socio in occasione di qualsiasi attività del G.M.S. stesso.

Il socio si impegna a portare a conoscenza di dette persone quanto previsto da questo articolo dello statuto.

Art. 16 Il Gruppo Modellistico Sestese dovrà mantenersi sempre estraneo a qualsiasi manifestazione politica o religiosa. Tutte le attività pubbliche del G.M.S., svolte eventualmente in occasione o in concomitanza a manifestazioni politiche o religiose, si intendono svolte occasionalmente e comunque sempre estranee al carattere politico o religioso delle manifestazioni stesse.

CAPO SETTIMO – Scioglimento del Gruppo

Art. 17 Nella ipotesi di una cessazione di tutte le attività del Gruppo e del suo conseguente scioglimento, i patrimoni economico e didattico saranno devoluti ad associazioni con finalità analoghe o ad altre associazioni senza finalità di lucro, oppure per fini di pubblica utilità, su parere dei soci che deliberano lo scioglimento.

Sesto S. Giovanni 14 Marzo 1968

Testo revisionato:

  1. con le modifiche approvate durante l’Assemblea Generale

del 27 Febbraio 1970

  1. con aggiunte e modifiche approvate durante l’Assemblea Generale del 21 Ottobre 1994

About Rosario Barone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *