globalnin

Bluehost coupon code india

godaddy discount coupon india

Pizzahut buy one get one

Home / Realizzati dai Soci / Sd.Kfz.251/1 Ausf.D

Sd.Kfz.251/1 Ausf.D

Brevi cenni storici

Il Sd.Kfz. 251 era un veicolo militare da trasporto truppe semicingolato di costruzione tedesca impiegato su tutti i fronti il corso del secondo conflitto mondiale. Fu prodotto in quattro modelli, denominati Ausf. A, B, C e D, utilizzanti lo stesso telaio, ma con carrozzerie diverse, in base all’evoluzione delle esigenze emerse nel corso della guerra. Il Sd.Kfz. 251 fu utilizzato principalmente come veicolo da combattimento della fanteria, in quanto dal vano del veicolo la fanteria era in grado di usare le armi di propria dotazione.

Il Sd.Kfz. 251 era motorizzato con un motore Maybach HL 42 da 4170 cm3 che sviluppava una potenza di 100 cv a 2800 giri al minuto, cui era accoppiato il cambio Hanomag U50 (4 marce avanti ed una indietro, fornito di riduttore). Le sospensioni per le ruote erano a balestra singola trasversale, mentre il ruotismo dei cingoli era a barre di torsione.

La struttura blindata fu studiata dalla Büssing NAG, nello sviluppo del Sd.Kfz. 251 fu tenuto particolarmente conto della protezione delle truppe trasportate, quindi il vano di trasporto fu realizzato con lamiere di spessore variante da 6 a 14,5 mm inclinate di circa 30° per aumentare la protezione balistica. Il vano di trasporto era a cielo aperto, e, se questo fatto rendeva le truppe più soggette ad ingiurie da schegge di artiglieria o granate, d’altra parte permetteva ai fanti di utilizzare le proprie armi, sfruttando comunque la protezione fornita dalla blindatura.

L’armamento del veicolo di base era dato da due mitragliatrici MG 34 (sostituite nel corso della guerra da MG42), quella anteriore era scudata, mentre quella posteriore, montata su un piedistallo a candeliere con testa sferica, poteva essere usata anche in funzione contraereri.

Le truppe trasportate potevano uscire dal veicolo tramite un portellone posteriore che si apriva sui lati, che seguiva la forma della blindatura. I veicoli erano provvisti di ganci di traino e generalmente avevano cassette per contenere attrezzature varie sui parafanghi posteriori.

Il Sd.Kfz. 251, dato il suo particolare ruolo tattico, fu usato dalle divisioni Panzergrenadiere (fanteria meccanizzata)e dalle unità di altre armi (principalmente genio e servizi) delle divisioni corazzate. Le unità di Panzergrenadiere operavano sia nell’ambito delle divisioni corazzate, sia in divisioni di fanteria meccanizzata (Panzergrenadieredivision).

I primi veicoli di questo tipo vennero assegnati all’inizio del 1939, alla 1. Panzer-Division, per essere successivamente distribuiti a tutti i reparti meccanizzati dell’esercito tedesco. Nonostante questo obiettivo fosse bene in mente ai pianificatori in realtà non fu mai raggiunto, a causa dei limiti della capacità produttiva tedesca. Nell’ambito delle unità a cui fu assegnato il Sd.Kfz. 251 operò su tutti i fronti in cui operarono le forze tedesche, sia sul fronte occidentale sia su quello orientale e su quello mediterraneo.

 

CARATTERISTICHE
Nome Sd. Kfz 251/1 Ausf. D 
Tipo Mezzo semicingolato per trasporto/supporto della fanteria
Equipaggio n.2 (conducente + comandante)

n.10 (soldati trasportati)

Motore Maybach HL 42 TUKRM 6 cilindri 4,17 l a benzina

100 cv a 2800 giri al minuto

Lunghezza 5,8 m
Larghezza 2,1 m
Altezza 1,75 m
Velocità massima 70 km/h su strada

50 km/h fuoristrada

Autonomia 300 km
Trazione: Semicingolato
Armamento primario Una mitragliatriceMG 34 frontale da 7,92 mm (scudata)
Armamento secondario una mitragliatriceMG 34 da 7,92 mm montata sul retro del veicolo brandeggiabile per la difesa antiaerea 

 

Il Modello

E una referenza Tamiya in scala 1/35 (n°35195 del 1995), modello leggermente vetusto , ma sufficientemente dettagliato, con ancora i cingoli vecchio stile in vinile nero, che non ho provveduto a sostituire.

Il modello non è sto oggetto di modifiche da parte mia ed è stato assemblato esattamente come da scatola.

La colorazione è stata realizzata ad aerografo con l’utilizzo di colori Tamiya

Base in XF-60 (DARK YELLOW)

Mimetica in XF-64 (RED BROWN) e XF-62 (OLIVE DRAB)

Successivamente il modello è stato invecchiato leggermente con delle mani di colori ad olio tirati con l’acquaragia mediante l’impiego di un pennello piatto a setole morbide.

 

I figurini

Sono della sempre una referenza Tamiya

Dipinti con colori acrili della Vallejo, cercando il più possibile di ricreare la tipica mimetica delle Waffen SS

 

Il Diorama

L’ambientazione del diorama è quella primaverile raffigurante una scena in movimento caratterizzata da un presunto attacco da parte di forze nemiche nei confronti dell’equipaggio del Sd.Kfz. 251.

Fa sfondo al diorama la presenza di un muretto semi distrutto, realizzato con mattoncini in DAS, creati uno a uno ed assemblati tra di loro, cercando di ricreare il più possibile l’effetto di un muro vero.

I mattoncini sono stati successivamente colorati con di pigmenti MIG e colori ad olio, il rivestimento (intonaco) del muretto è sto realizzato con una poltiglia di DAS formatasi lasciando il materiale in ammollo per una settimana in acqua, alla fine sul fondo si è formata una sorta di melma finissima, che una vota stesa a pennello sul muretto ha ricreato l’effetto tipico di un vecchio intonaco logoro, anche in questo caso ho provveduto mediante l’impiego mirato di colori ad olio a ricreare l’usura e la vetustà del muretto stesso.

 

Foto del modello

About Gianluca Cazzaniga

Check Also

APD 102 Rednour – Pacifico centrale estate 1945

Un APD – acronimo per “Auxiliary Personnel Destroyer” era un cacciatorpediniere trasformato in trasporto truppe. …

P-1011 Brave Border

L’originale Le motovedette veloci classe “BRAVE” erano l’ultimo tipo di una classe di motovedette costruite …

“Deep sea trawlers” (Pescherecci a strascico in acque profonde) Master Hand

Erano tipiche imbarcazioni inglesi costruite a cavallo dell’ ’800-’900, erano molto robuste ed adatte alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *